VADESE – Real Metauro 2 – 3

Ventisettesima Giornata

Sant’Angelo in Vado 23.03.2014 – Grandina sul Comunale e ancor più grandina sulla Vadese. Ancora una prestazione penosa, in un match decisivo, che valeva una stagione.

Quando Giorgini su punizione ha portato in vantaggio i giallorossi, grazie anche ad una grossa indecisione del portiere ospite, l’incontro sembrava essere in discesa. Ed invece si è ripetuto lo stesso triste copione già visto in altre occasioni. Mariotti e i suoi ragazzi sono scomparsi, lasciando il campo ad un avversario che ha affondato i colpi su sbandamenti difensivi paurosi, chiudendo l’incontro sul tre a uno già alla fine dei primi 45 minuti. Molti hanno lasciato il Comunale traditi nuovamente da una Vadese irriconoscibile, priva dello spirito e della grinta che da sempre la caratterizza. Nemmeno il gol di Alberto Grassi è riuscito a riaccendere gli animi, lasciando tutti con l’amaro in bocca davanti alla cruda realtà di una classifica compromessa.

Ora l’inutile caccia ai colpevoli; una cosa è però certo doverosa. È bene che squadra, allenatore e società si guardino attentamente negli occhi per capir bene le ragioni di questa deludente stagione. Restano 270 minuti e purtroppo e probabilmente anche il proseguo dei play out. Quello che gli Ultras chiedono è di affrontarli con lo spirito battagliero giusto, dimostrando di essere un gruppo, una squadra, perchè più delle sfide sul campo, quello che preoccupa è che questo mister e questa Vadese non abbiano nessuna di simili caratteristiche. Se le cose stessero veramente così, possiamo già cominciare a recitare il de profundis.

Categorie
Stagione 2013/2014Stagioni

RELATED BY